NOVITA’ IN ARRIVO PER LA SOSTA.

 
Immagine standard di taglio giornalistico

Ecco le aree che dal 1° ottobre non saranno più a pagamento. Aumentano le zone in cui si può pagare la sosta con lo smartphone.

Come ogni anno terminata la stagione estiva, diverse aree di sosta regolamentate con parchimetro a partire dal 1° ottobre non saranno più a pagamento.

 

Ecco qui di seguito l’elenco:

viale Martinelli, viale Ariosto, Piazzale Aldo Moro, Piazzale Giovanni XXIII, Piazzale Allende, Piazzale Neruda, Piazzale Vittorini, Piazzale Moravia, viale D’Annunzio (da viale Boito a viale Bellini); Piazzale Diego Fabbri, Piazzale Marinai d’Italia, parcheggio in viale Torino (zona 44/45), viale Galli, viale Zandonai, viale Puccini, viale Ponchielli, viale Gorizia, viale Molari, Viale Gramsci (da viale Battisti a viale Rismondo), viale Battisti, viale Oberdan, piazzale Sacco e Vanzetti, Piazzale Vittime di Piazza Fontana, viale San Martino, viale Francesco Baracca, viale Giordano Bruno, viale Fratelli Bandiera, viale Torino lato mare.

 

Un’altra novità in fatto di sosta è che da oggi l’applicazione Smartpark, che è stata sperimentata nei mesi scorsi in alcune aree della città, sarà attiva per tutti i parcheggi nella zona a mare della ferrovia e nel parcheggio multipiano di fronte alla stazione.

 

Grazie all’app è possibile il pagamento della sosta attraverso il proprio smartphone, in modo molto semplice e rapido. E’ sufficiente infatti fotografare il QR Code che si trova sul parchimetro per scaricare l’app, inserire l'indirizzo e-mail e la targa del veicolo. Successivamente si inserisce l’ora prevista di inizio e fine sosta che potrà eventualmente essere prorogata per un tempo supplementare. Una e-mail di notifica darà conferma del pagamento avvenuto. A differenza di tutte le altre app dedicate a questo utilizzo, Smartpark non richiede importi prepagati e conseguenti ricariche ma è tutto molto più comodo e immediato.

 
 
 
 
 

Area tematica:

 
 
Valutazione della pagina: un aiuto per migliorare insieme :-)
 
 
 
 
Digita i caratteri visualizzati nell'immagine sottostante.
Codice di sicurezza
 
 
 
 
 

Data creazione pagina: 04 Ottobre 2017
Ultimo aggiornamento: 04 Ottobre 2017