Sanzioni e Pagamenti

Pagamento sanzioni elevate dal personale della Polizia Municipale di Riccione
 
 
 
Pagamento sanzioni elevate dal personale della Polizia Municipale di Riccione

Foto relativa alla sanzione accertata.

Nel caso in cui l'utente voglia prendere visione del fotogramma relativo alla propria infrazione, può seguire le istruzioni contenute all'interno del verbale notificato seguendo i diversi passaggi accedendo al link inserendo nel campo "COMUNE DI" in alto sulla destra: Riccione, selezionando successivamente sulla parte sinistra "informazioni rilievi fotografici pagamenti" e digitando il codice identificativo riportato sul verbale

www.poliziamunicipale.it

 

 

Pagamento su accertamento di violazione

 

L’accertamento di violazione (l’avviso trovato sul parabrezza dell’autovettura) non costituisce contestazione o notificazione di un verbale, ma può essere considerato l’inizio del procedimento sanzionatorio a carico del proprietario del veicolo. Quest’avviso può essere pagato, entro 5 giorni dalla data di accertamento, senza aggravio di spese nella misura del minimo edittale ridotto del 30%, trascorso tale termine il verbale sarà notificato alla residenza del proprietario del veicolo, con l’aggiunta delle spese di procedura e le spese di notifica.

Avverso l’accertamento non è possibile proporre ricorso che sarà proponibile solamente dopo la notifica del verbale.

Prima di effettuare il pagamento è necessario verificare che i dati riportati sull’avviso di violazione corrispondano: data dell’accertamento, targa e tipo del veicolo.

 

 

Pagamento su verbale notificato o contestato direttamente sul posto

 

Quando il verbale di contestazione è notificato tramite posta o contestato direttamente da parte dell’agente operante, può essere pagato dal 1° al 5° giorno in misura ridotta con lo sconto del 30%, dal 6° al 60° giorno dalla notifica per una somma pari al minimo della sanzione prevista, devono essere aggiunte le spese di notifica e le spese di procedura, se indicate. Sempre nel termine di 60 giorni dalla data di notifica del verbale, se non è stato effettuato il pagamento in misura ridotta, può essere proposto ricorso al Prefetto o in alternativa entro 30 giorni dalla notifica del verbale al Giudice di Pace.

 

 Modalità di pagamento:

  • presso un Ufficio Postale utilizzando il bollettino postale allegato all’avviso di accertamento o, in caso di smarrimento, compilandone uno in bianco intestandolo a: "POLIZIA MUNICIPALE RICCIONE- SERVIZIO TESORERIA" numero conto 14118475 e indicando nella causale il numero dell’avviso di accertamento, la data dell’avviso e il numero di targa;
  • presso una Tabaccheria/Ricevitoria del lotto convenzionata indicando i seguenti dati: numero di codice del Comune di Riccione 099013, numero dell’avviso di accertamento, data dell’avviso e targa del veicolo.
  • Eventualmente è possibile effettuare bonifico con il seguente IBAN IT82I0760113200000014118475

Scaduto il termine di 5 giorni non è più possibile effettuare il pagamento della sanzione, ma si dovrà attendere la notifica del verbale di contestazione al proprietario del veicolo

 

Rateazione Ruoli Esattoriali

Per poter usufruire di dilazioni e rateazioni di pagamenti dovuti su sanzioni al Cds iscritte a Ruolo è necessario rispettane i seguenti limiti e condizioni:

1) su istanza del debitore quanto lo stesso si trovi in "temporanea situazione di obiettiva difficoltà finanziaria";

2) la particolare situazione di difficoltà finanziaria deve essere autocertificata dal debitore;

3) l'importo da rateizzare deve essere superiore ad euro 300,00;

4) la rata minima non deve essere inferiore ad euro 50,00;

5) rate devono essere bimestrali per la durata massima di 24 mesi;  per somme complessivamente inferiori ad euro 5.000,00 la durata massima è pari a 12 mesi; se la dilazione viene richiesta nella fase precedente la formazione del ruolo la durata massima è 12 mesi, fatti salvi i temrini per la formazione del ruolo;

6) per importi superiori ad euro 26.000,00 l'accoglimento dell'istanza è subordinato alla presentazione di garanzia fidejussoria bancaria od assicurativa avente i reguisiti di legeg;

7) inesistenza di morosità relative a precedenti rateazioni o dilazioni;

8) decadenza del beneficio concesso nel caso di mancato pagamento anche di una sola rata;

9) applicazione degli interessi di rateazione nella misura prevista dalle leggi specifiche o in mancanza nel modo seguente:

 

a) nella misura dell'interesse legale se la rateizzazione è riferita a tributi, oneri di urbanizzazione, rette scolastiche o a somme diverse da rette scolastiche con maturazione al giornod el pagamento;

b) nessuna dilazione o rateizzazione può essere concessa senza applicazione degli interessi.

c) una volta iniziate le procedure esecutive, eventuali dilazioni e rateizzazioni possono essere concesse alle condizioni e nei limiti indicati nel precedente comma 1, soltanto previo versamento di un importo corrispondente al 20% delle somme complessivamente dovute ed al rimborso integrale delle spese di procedura sostenute dal Comune. Nel caso in cui l'ammontare del debito residuo risulti superiore a euro 26.000,00 è necessaria l aprevia prestazione di idonea garanzia;

d) Soggetto competente alla concessione di dilazioni di pagamento è il responsabile delel singole entrate.

e) Il Dirigente del Settore competente in materia di Entrate può derogare, con opportuna e documentata motivazione, alle disposizioni del presente rgolamento. Le determine id deroga devono essere trasmesse caso per caso alla commissione di controllo e garanzia con comunicazione al Presidente della stessa.

 

 
 

Data creazione pagina: 24 Febbraio 2015
Ultimo aggiornamento: 03 Luglio 2018